JOSH BRIDGES – Ambasciatore di Rehband, U.S. Navy Seal e atleta CrossFit®

"Rehband è un'azienda che crede nella qualità e nell'alimentazione delle prestazioni degli atleti. Sono felice di lavorare con un'organizzazione che si sforza di migliorare la salute e la sicurezza degli atleti a tutti i livelli."

Josh Bridges

Josh Bridges è rinomato per il suo umorismo carismatico, la sua forma fisica fenomenale, l'etica di lavoro troiana e l'eccezionale durezza mentale. Combina il talento con un allenamento intelligente e un lavoro di recupero in un modo che gli ha permesso di operare a livello di élite nell'allenamento funzionale per molti anni.

Josh è un atleta davvero eccezionale. Con un'altezza modesta di 5'5″, Josh sembra essere messo in ombra da concorrenti molto più grandi. Tuttavia, in uno sport in cui l'atleta più equilibrato è incoronato campione, Josh usa la sua velocità e agilità per superare e superare la maggior parte dei suoi concorrenti. Sta anche crescendo costantemente più forte e ora rappresenta una seria minaccia negli eventi di potenza. Questo parla a noi e alla nostra missione alla Rehband.

Nella sua prima apparizione ai Giochi nel 2011, Josh ha scioccato il mondo con un secondo posto, sia nel World-Wide Open che nelle finali. Purtroppo, non ha potuto gareggiare nel 2012 a causa di obblighi militari e di un infortunio al ginocchio che ha richiesto un intervento chirurgico e la riabilitazione. Josh è tornato nel 2013 per vincere i So-Cal Regionals e conquistando un 4° posto ai CrossFit® Games 2014. Nel corso del 2016, Josh si è piazzato al 1° posto ai CrossFit® Regionals californiani e al 13° posto ai CrossFit® Games 2016. Nel frattempo, ha ottenuto i seguenti successi complessivi:

6 volte atleta dei Giochi CrossFit®

(2011, 2013, 2014, 2016, 2017, 2018)

4 volte campione regionale di CrossFit®

(2011, 2013, 2016, 2017)

7 volte vincitore dell'allenamento CrossFit® Open

Josh ha iniziato il suo percorso atletico in tenera età. Tuttavia, quando è cresciuto, non era informato sulla prevenzione degli infortuni e su come rimanere in salute come atleta.

"Andavo in palestra, prendevo un bilanciere e via. Questo è probabilmente anche il motivo per cui ho sofferto di infortuni al ginocchio all'inizio. Ho imparato a prendermi cura di me stesso da quegli infortuni", dice.

Per Josh, è importante vedersi come un modello di ruolo: essere l'esempio. Sta dicendo ai suoi figli cosa significa essere dedicati, fare sacrifici. Ma sta anche mostrando loro cosa sta facendo lui per arrivare dov'è e cosa serve per ottenere le cose che hanno.

"Questo è ciò che mi fa rispettare e ammirare le persone, vederle lavorare per questo. Non solo sentire, ma vederli passare attraverso la sfida."

Josh Bridges

I consigli di allenamento di Josh

Josh è noto per mostrare le sue emozioni e far uscire la sua energia in allenamento e in gara. I suoi consigli di allenamento sono applicabili sia ai bambini che agli atleti adulti.

Impazzire

"Non preoccuparti troppo di quello che possono pensare gli altri. Ispirali!"

Potere mentale

"Concentrati sulla potenza e sulla forza facendo uscire tutta quell'energia."

Ripetizioni extra

"Non mollare - combatti per quell'ultima ripetizione!"

Il successo non è di proprietà. È in affitto, e l'affitto è dovuto ogni giorno - Quindi è il momento di pagare l'uomo!

Prova a usare i consigli che Josh usa per rimanere al top quando fai il tuo allenamento.

"Non tutti i giorni ti sembrerà di averli schiacciati. Fa parte del processo."

Josh Bridges

Josh torna sempre sulle sue prestazioni per trarre le conclusioni che deve fare e imparare da ogni WOD. Fate lo stesso per i vostri allenamenti. Prenditi del tempo dopo aver finito e poniti le seguenti domande:

Ok, ho fatto quell'allenamento. Ottimo. Mi sono sentito bene.

  1. Ora, cosa posso imparare da esso?
  2. Dove avrei potuto spingere un po' di più?
  3. Dove avrei dovuto fare marcia indietro?
  4. Quali altre tattiche o tecniche diverse avrebbero potuto funzionare meglio?

"Analizzo queste cose in modo da essere meglio preparato per la prossima volta che alleno quel movimento o quella sequenza di esercizi e posso vedere come migliorarlo."

Josh Bridges

Con allenamenti intensivi della parte superiore del corpo che coinvolgono pressioni e tuffi o movimenti di trazione, può essere una buona idea indossare supporto per il gomito o supporto per i polsi per proteggere le articolazioni e rafforzare i modelli di movimento.